Menu

 

I telai delle allacciature sono tra i materiali di lavoro Montessori più utilizzati fin dall’asilo nido. Nelle case dei bambini (quindi bambini dai 3 ai 6 anni) ritroviamo i telai con un grado di difficoltà più elevata che richiedono abilità manuali maggiori, come ad esempio quelli con nastri incrociati o con spille di sicurezza, ma già intorno ai 22/24 mesi possono essere proposti quelli più semplici come ad esempio il telaio con velcro o bottoni grandi.

 

 

Sono presenti nell’ambiente solitamente su un supporto per telai come ad esempio questo rappresentato nell’immagine qui a lato che trovate nel mio store. Questo supporto è formato da 6 scomparti in modo che possa contenere fino a 6 telai e renderli quindi ben visibili al bambino.

In alternativa i telai possono essere appesi al muro, l’importante è che siano appesi ad altezza bambino, affinchè possano essere presi facilmente.

Descrizione del materiale:

Si tratta di telai in legno con struttura quadrata con due lembi di stoffa colorata a tinta unita che sono uniti tra loro da una particolare chiusura (esempio bottoni oppure lacci oppure fibbie).

Chiaramente ogni telaio presenta un’unica tipologia di chiusura per non confondere il bambino e farlo esercitare sempre con la stessa chiusura fino a che lo desidera (a quel punto sarà in grado di replicare il movimento sui propri abiti).

Citando le parole della stessa Montessori:

“Oggetti che servono ai bambini come esercizi di analisi dei movimenti sono i telai delle allacciature: un telaio di legno che porta due rettangoli di stoffa i quali si possono unire. Ogni telaio presenta un differente modo di unione: bottoni, ganci, lacci, nastri, fibbie, automatici, ecc. Questi oggetti di sviluppo si riferiscono agli atti pratici del vestirsi. I due lembi di stoffa devono prima essere giustapposti in modo che ai due lati si corrispondano reciprocamente gli ordegni che servono ad allacciare”.

Perché mettere a disposizione del bambino i telai?

I telai delle allacciature sono un materiale molto importante perché preparano il bambino all’indipendenza è stato pensato da Maria Montessori principalmente per favorire l’autonomia nella vestizione: allacciarsi le scarpe da soli, chiudere la zip del proprio giubbotto, infilare i bottoni di una maglia. Dunque metterli a disposizione del bambino significa favorire la sua autonomia e permettere al bambino di esercitarsi in attività che poi gli saranno molto utili nella vita di tutti i giorni.

Età consigliata:

Al corso Montessori che ho frequentato ci hanno detto che l’età consigliata per iniziare a presentare questo materiale è intorno ai 30 mesi anche se, come ben sappiamo, occorre sempre considerare una forbice di 2/3 mesi in più o in meno a seconda del bambino e del suo livello di sviluppo.

Scopi diretti e indiretti del materiale:

I telai delle allacciature fanno parte dei materiali di vita pratica e quindi il loro scopo principale è quello di favorire l’attività motoria del bambino ed educarlo all’autonomia e all’indipendenza. Questi materiali allenano il bambino nell’uso della mano migliorando la coordinazione oculo manuale ma anche delle due mani contemporaneamente, permettono al bambino di imparare a portare a termine una procedura complessa e chiaramente favorisce la sua indipendenza perché con l’esercizio sarà piano piano in grado di replicare il movimento sui propri vestiti.

Un ulteriore punto importante da non dimenticare è il fatto di migliorare la stima in se stessi: un bambino che è in grado di fare da sé crede maggiormente in se stesso e nelle sue capacità e sente di potercela fare da solo!

Il controllo dell’errore

In questo materiale il controllo dell’errore è il mancato allineamento dell’allacciatura. Se il bambino non ha allacciato correttamente i bottoni o chiuso la cerniera lampo si accorge autonomamente dell’errore guardando il materiale e può in autonomia “risolvere il problema” ripetendo l’esercizio quante volte lo desidera e fino a che non lo esegue correttamente.

Punto di interesse

In alcuni materiali Montessori è interessante segnalare il cosiddetto “punto di interesse” ovvero quell’elemento del materiale e dell’esercizio che desta particolare attenzione nel bambino e che lo porta a ripetere più volte l’attività.

Nel caso dei telai il punto di interesse varia chiaramente a seconda del telaio che stiamo presentando ad esempio nel Telaio con velcro il punto di interesse è sicuramente il rumore del velcro quando viene aperto, nel Telaio con cerniera lampo invece il rumore della zip e così via..

Di seguito una scheda breve scheda tecnica che riepiloga le informazioni scritte in questo articolo.

A presto con nuovi articoli sui Materiali Montessori!

Non ci sono prodotti in carrello